spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 20 arrow ISFOL conferma: il lavoro delle donne meno pagato degli uomini
ISFOL conferma: il lavoro delle donne meno pagato degli uomini PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
giovedý 20 settembre 2007

Image"Esiste un differenziale retributivo di genere in Italia ?" questo il titolo del volume pubblicato in questi giorni, nella collana Libri del Fondo Sociale Europeo - Isfol. Nella prefazione Rosa Rinaldi, sottosegretaria al Ministero del lavoro, ripercorre brevemente i caratteri delle differenze retributive tra uomini e donne, evidenti ad ogni livello, dalle operaie alle donne manager di alta responsabilità. Il volume frutto del lavoro di un numeroso gruppo di studiose e studiosi, raccoglie gli atti e le riflessioni emerse a seguito del convegno sui differenziali retributivi tenutosi a fine 2005.

Pubblicato nella collana "Isfol-Dossier del mercato del Lavoro" "La qualità del lavoro in Italia- Seconda Indagine" presenta la sintesi di una ricerca condotta in Italia nel corso del 2006. Nel dossier sono messe a confronto le prime risultanze emerse con i dati della rilevazione precedente (2002). La decisione di entrare nel mercato del lavoro di un soggetto inserito in un nucleo familiare dipende anche dal reddito netto che ne conseguirebbe, e da quali beni e servizi utili potrebbero essere acquisiti. Il dossier "Partecipazione al mercato del lavoro e tassazione su base familiare" approfondisce il tema della tassazione e del quoziente familiare e fornisce utili indicazioni su una possibile tassazione familiare, ispirata al modello francese, per incentivare l'ingresso nel Mercato del Lavoro della maggior quota possibile di popolazione, le donne principalmente.

 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB