spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Luglio 2017 Agosto 2017 Settembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 31 1 2 3 4 5 6
Settimana 32 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 33 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 34 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 35 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 24 arrow Stranieri in Italia - Immigrati e rifugiati
Stranieri in Italia - Immigrati e rifugiati PDF Stampa E-mail
Scritto da GIM   
luned́ 26 novembre 2007

Image Sono 3,8 milioni i cittadini estracomunitari presenti in Italia ; gli irregolari stimati sono 760.000. Il 14% degli immigrati ha una laurea , e l'11 per cento ha una casa di proprietà : Il 50% degli e delle immigrate lavora nel settore dei servizi; 13,7 % sono di nazionalità albanese: 13% sono di nazionalità rumena; 12,2% sono marocchini. Da gennaio a ottobre 2007 sono sbarcati sulle coste italiane 12,419 clandestini (2.092 in meno rispetto allo steso periodo dello scorso anno).Dal 9 novembre 2007 con il recepimento di due direttive eruopeee l'Italia ha finalmente migliorato la normativa in materia di rifugiati....

I due decreti migliorano le procedure e i passaggi per l'attribuzine della qualifica di "Rifugiato".Si tratta della prima significativa riforma della legge Martelli del 1990, e di un provvedimento atteso da molti anni. I decreti aboliscono la funzione di filtro fino ad oggi affidata alla polizia e alla questura. Queste dovranno accettare la la domanda del richiedente asilo , mentre la valutazione è affidata alla competenza delle apposite Commissioni Territoriali. Le domande di asilo politico presentate in Italia dal 1990 ad oggi sono state 154.059. I rifugiati presenti in Italia sono 26.875 una piccolissima percentuale rispetto al 1,390,300 presenti nell'Unione Europea. Tra l'aprile del 2005 e il settembre 2007 oltre 25.000 persone hanno chiesto asilo in Italia , le domande sono state respinte nel 40% dei casi. Per chi non ha visto approvare la richiesta di asilo , ma rischia la vita al rientro nel proprio paese è stata accordata una speciale protezione sussidiaria. Entrambe le procedure consentono di restare in Italia per un periodo ddi tre anni, cercare un lavoro autonomo o subordinato.(1)

(1) I dati sono tratti dal dossier Caritas Migrantes su dati della Commissione Nazionale Asilo.

Ultimo aggiornamento ( luned́ 26 novembre 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB