spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Altri argomenti arrow Articoli arrow 1° dicembre: giornata mondiale contro l'AIDS
1° dicembre: giornata mondiale contro l'AIDS PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
sabato 01 dicembre 2007

ImageROMA - In occasione del World Aids Day del 1° dicembre, la giornata mondiale contro l'Aids, il Ministero della Salute ha organizzato lo Scratch Aids Away, un Dj Festival (a Roma con ingresso gratuiti) dedicato ai giovani. L'obiettivo -spiega il ministero- è sensibilizzare i giovani ed informarli, utilizzando la musica ed un linguaggio loro vicino. Sono infatti 120mila i sieropositivi in Italia; 4mila i nuovi contagi ogni anno e nel 2007 i decessi per Aids stimati saranno circa 200. Questi i dati del Ministero della Salute, che segnala anche nuovi ambiti di contagio, fuori dai “classici” stereotipi: diminuiscono i tossicodipendenti, mentre continuano ad aumentare le infezioni per trasmissione sessuale nei rapporti etero e omosessuali. Contemporaneamente –e pericolosamente- è in calo la percezione del rischio.

La Ministra della Salute Livia Turco quindi, alla vigilia di questa giornata ha dichiarato: "Il profilattico non deve essere più un tabù". Usarlo è "un piccolo gesto di responsabilità per evitare una malattia terribile".

Il Ministero annuncia un piano di iniziative, con una campagna informativa di spot televisivi (dal titolo ''In amore non rischiare'',in onda a partire gennaio 2008), ed un accordo con le aziende produttrici di profilattici per una "distribuzione a titolo gratuito attraverso consultori e altre strutture sanitarie", per un certo periodo di tempo. E' stata avviata, dichiara la Ministra Turco all’agenzia Dire, "una campagna di salute pubblica necessaria per prevenire un male terribile. E, visto che c'e' un aumento del contagio per via sessuale, e' doveroso prevenire attraverso un'adeguata informazione, ed attraverso la trasmissione di un grande valore: il rispetto di se stessi, e quello degli altri".

Ultimo aggiornamento ( lunedì 03 dicembre 2007 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB