spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 26 arrow CHI SCENDE... Piero Sansonetti e le sue "domande"
CHI SCENDE... Piero Sansonetti e le sue "domande" PDF Stampa E-mail
Scritto da IG   
domenica 23 dicembre 2007

Image Giornalisti che "alla Marzullo" Si fanno una domanda e si danno una risposta" . Hanno l'ansia di riportare al governo la destra Italiana? Vogliono che non venga cambiata la "porcata elettorale" di Calderoli? (che in fondo in fondo da un sacco di potere ai segretari di partito...!) Hanno nostalgie da "Duri e Puri"? da "Muoia Sansone con tutti i filistei?" Sono quelli che non vogliono ricordare cosa hanno significato 5 lunghi anni di governo della destra, per i giovani, per le donne, per i verminai che si stanno scoprendo.... che di quel periodo ricordano quanto era bello fare l'Opposizione, alzare la voce e lasciare che a pagare le spese fossero tutti gli altri ...

La "domanda proibita"? Il direttore di Liberazione, Piero Sansonetti, torna a lanciare, assolutamente a titolo personale tiene a precisare, il quesito proposto ai lettori circa un mese fa: "La sinistra deve restare in questo governo?". Per Sansonetti si tratta ovviamente di una domanda retorica e sottolinea: "Ascoltando i lettori, sbirciando le lettere, ho l'impressione che uscire dal governo potrebbe essere la risposta giusta". E comunque il direttore del quotidiano di Rifondazione comunista espone anche un'altra soluzione, quella prospettata nei giorni scorsi dalla "Velina rossa" e drasticamente smentita dal segretario Prc, Franco Giordano: "Forse, subito dopo avere votato la fiducia, non sarebbe una idea forsennata quella di ritirare la delegazione dal governo (anche restando nella maggioranza). E', di fatto, un monocolore Pd? Lo sia in modo chiaro e dichiarato". Sulla stessa lunghezza d'onda l'editoriale del direttore del Manifesto, Gabriele Polo, che parla di "amara lezione" e aggiunge: "Senza coscienza sul proprio 'essere'", la sinistra puo' anche "alzare i toni e minacciare sfracelli, ma poi si finisce col subire tutto: dalle leggi sulla precarieta' alla guerra in Afghanistan dai 'dico' dimenticati alla sicurezza emergenziale. Perdendo il senso di se'. E, nel loro piccolo, persino gli elettori".( dal sito de la Repubblica del 23 12 2007)

Ultimo aggiornamento ( domenica 23 dicembre 2007 )
 
< Prec.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB