spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Altri argomenti arrow Articoli arrow Muhammad Yunus, ideatore del microcredito e Premio Nobel per la Pace 2006
Muhammad Yunus, ideatore del microcredito e Premio Nobel per la Pace 2006 PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
mercoledì 15 novembre 2006
Muhammad Yunus, ideatore del microcredito e Premio Nobel per la Pace 2006 finanzia l’empowerment(*) delle donne.

- A cura di Eva Panitteri

Muhammad YunusMuhammad Yunus nato e cresciuto in India, laureato in economia ha insegnato in varie università negli USA (in Colorado, in Tennessee) e nel 1977 ha fondato la Grameen Bank, un istituto di credito indipendente che pratica il microcredito senza garanzie.

La banca funziona in modo semplice: viene erogato un piccolo prestito con scadenza ad un anno rimborsabile in tranche settimanali di medesimo importo con inizio dei pagamenti ad una settimana dalla concessione del prestito. Dopo il terzo prestito regolarmente restituito il/la cliente può richiedere un piccolo mutuo per costruire una casa.

La caratteristica distintiva della Grameen è anche un’altra: quella di essere rivolta principalmente alle donne. “Il banchiere dei poveri” oggi anche Premio Nobel per la pace 2006, ritiene che “un mondo dove siano assicurate alle donne eguale autorità e partecipazione sarà un mondo più sicuro e pacifico. Se vogliamo creare un mondo impegnato a migliorare la qualità della vita, a rimuovere la povertà, a creare le condizioni di un’occupazione dignitosa per tutti, a ridurre la disuguaglianza, è logico partire dalle donne”.

Le donne –prosegue Yunus- “sono più affidabili e rappresentano un ‘minore rischio di credito’ in quanto usano il denaro che ricevono con più attenzione e lo restituiscono con maggiore affidabilità. Cominciammo a fare credito più alle donne che agli uomini –continua Yunus- quando notammo che prestare denaro alle donne portava maggiori opportunità alla famiglia rispetto a quanto succedeva se si facevano prestiti agli uomini. […]Le donne sono più lungimiranti degli uomini, e sono più disposte a lavorare duramente per uscire dalla povertà. La nostra esperienza ci ha mostrato che il denaro guadagnato dalle donne porta sempre beneficio a tutta la famiglia. Una donna, in genere, usa i soldi per comprare oggetti per la casa o per costruire un tetto più robusto, migliorando così le condizioni di vita di tutti i familiari. Invece quando gli uomini hanno entrate extra tendono a usarle soprattutto per se stessi”.


(*) EMPOWERMNT -> Processo volto all’acquisizione di capacità e responsabilità. Favorisce l’accesso alle risorse, ed alle possibilità di sviluppo accrescendo le capacità individuali per una partecipazione attiva alla vita sociale ed al mondo economico e politico.

Fonte Buddismo e Società n.94/2002 – Intervista di Rory Cappelli

(© Copyright P&G - 15 novembre 2006)
Ultimo aggiornamento ( giovedì 30 novembre 2006 )
 
< Prec.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB