spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 28 arrow 2008- Anno delle riforme o delle controriforme?
2008- Anno delle riforme o delle controriforme? PDF Stampa E-mail
Scritto da Irene Giacobbe   
martedý 08 gennaio 2008

ImageComincia con un intervento verboso-devoto contro la Legge 194, il 2008. Interessava a Giuliano Ferrara ed al "Foglio" distogliere l'attenzione dalle telefonate di Berlusconi -suo mentore e dominus, nonchè  marito dell’editore Veronica Berlusconi- con il dirigente Saccà, a capo della struttura Rai Fiction, ramo della principale azienda italiana di informazione. A parole un dirigente dell'azienda principale concorrente di Mediaset  ma,  dal tono della telefonata con Berlusconi, piuttosto un  colloquio tra un dipendente ossequioso ed il padrone. Per arginare la discussione sul palese “conflitto di interessi” che bisogna riaprire, e sulla “censura della realtà” praticata dai mezzi di informazione, meglio solleticare maggioranza ed opinione pubblica -disponendo di numerosi media e tribune TV- sulla scia dell’attualità e dei successi diplomatici contro la pena di morte, introducendo, non c’è bisogno di dirlo , le donne e le loro scelte – argomento che in Italia funziona sempre!! E dunque: “moratoria” “donne” “assassine”.

Interessava anche distogliere l’attenzione dalla relazione di fine anno del Premier Prodi e dal fatto che l’eredità disastrosa sul versante dei conti pubblici, lasciata in dote dal governo Berlusconi (deficit superiore al 4% del PIL, a fronte di un limite massimo del 3%) era stata ancora una volta risanata dal governo Prodi. Interessava distogliere l’attenzione dal fatto che anche il sole 24 ore elogiava l’operato del Governo sul fronte della lotta all’evasione fiscale (invece dei soliti condoni di Berlusconiana memoria nei confronti degli evasori fiscali) e ne metteva in rilievo gli aiuti alle aziende e alla ripresa economica. Bisognava distogliere l’attenzione dal fatto che il famigerato scalone pensionistico" di Maroni era stato arginato con un ragionevole compromesso, o che cominciano ad essere previsti provvedimenti per la riduzione dei costi della politica.

Bisognava far dimenticare che la relazione del Governatore della Banca d’Italia, Draghi, e i dati sull’impoverimento dei redditi, sono relativi agli anni 2001/2005, anni del Governo di Berlusconi.

Bisognava distogliere l’attenzione dall’urgenza di modificare la legge elettorale definita elegantemente “porcata” dal relatore Calderoli, varata dal Governo Berlusconi.

Bisognava far dimenticare che si stanno regolarizzando i rapporti di lavoro di centinaia di migliaia di lavoratori dipendenti sottraendoli alla precarizzazione e allo scempio introdotto da alcune forme particolarmente vessatorie della legge 30, ancora una volta una legge Maroni/Berlusconi.

Bisognava trovare chi si prestava alla bisogna: Ferrara, Bondi, il cardinal Ruini…tanto per iniziare… e trovare megafoni e amplificatori disponibili che quando si parla di atei devoti…e di leggi sulla pelle delle donne… di sicuro non mancano !!!

Non crediamo che il 2008 sarà l'anno delle controriforme, Mr Ferrara! malgrado i suoi servizievoli sforzi.

Crediamo che sarà invece l'anno della legge contro il conflitto d'interessi e della riforma elettorale.

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 09 gennaio 2008 )
 
Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB