spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Settembre 2017 Ottobre 2017 Novembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 39 1
Settimana 40 2 3 4 5 6 7 8
Settimana 41 9 10 11 12 13 14 15
Settimana 42 16 17 18 19 20 21 22
Settimana 43 23 24 25 26 27 28 29
Settimana 44 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Democrazia paritaria arrow Pareri e Studi arrow Sul web l'enciclopedia dei temi di genere
Sul web l'enciclopedia dei temi di genere PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
venerdì 14 marzo 2008

ImageBRUXELLES - Nasce wikigender, l'enciclopedia dei temi di genere del mondo ‘wiki’, le conoscenze liberamente diffuse e condivise sul web. Presentata il 7 marzo, in occasione della giornata internazionale della donna, è una iniziativa del Development Centre dell’Ocse (Organizzazione per lo cooperazione e lo sviluppo economico). Come per l’enciclopedia sul web ‘wikipedia’ si costruirà con l'aiuto delgi utenti. Per inserire un contributo sarà necessario accreditarsi, registrandosi attraverso il sito. L’uguaglianza di genere, teorizzata come "primaria" dai governi di molti paesi -e non da ultimo dei politici del nostro paese, lanciatissimi sul tema in questa campagna elettorale- trova un ulteriore strumento di visibilità e diffusione.

Il sito interamente in inglese, contiene al momento 163 articoli e conta già più di 80 "autori" accreditati. Suddivisi per categorie, si trovano immagini, dati, statistiche, biografie di personalità promotrici dell’uguaglianza di genere. Il sito propone anche un calendario degli eventi. Wikigender si legge nel sito, si presenta come un "una piattaforma interattiva per lo scambio di informazioni sull'uguaglianza di genere" che accoglie contenuti, suggerimenti proposte provenienti dagli utenti che desiderano partecipare, con l'obiettivo, da parte degli ideatori di raccogliere adesioni dalle realtà che nel momdo sono attive nella promozione dell'uguaglianza di genere. Per info: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Al momento hanno aderito i ministeri degli Esteri di Norvegia e Svezia, l’accademia cinese di Scienze sociali, il centro indiano di Studi economici e sociali, il Fondo popolazione dell’Onu e il centro di ricerca e formazione per l’avanzamento della donna, sempre dell’Onu. Questi contribuiranno al mantenimento del sito e alla sua diffusione tra il maggior numero di attori possibile, in particolare provenienti dai paesi in via di sviluppo.

Ultimo aggiornamento ( venerdì 14 marzo 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB