spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 36 arrow Turismo sessuale: una vergogna italiana
Turismo sessuale: una vergogna italiana PDF Stampa E-mail
Scritto da I.Giacobbe   
venerd́ 28 marzo 2008

ImageSono ottantamila in più ogni anno i "turisti" italiani in cerca di bambine e bambini da stuprare a pagamento nei paesi poveri: gli Italiani sono in testa a questa turpe graduatoria. Utilizzando la complicità di tour operator senza scrupoli e attraverso l'uso massiccio del web per organizzare da casa viaggi dell'orrore. I luoghi di destinazione sono sempre gli stessi in Asia e nei Caraibi, in Kenia ed in Mongolia. Sfidano le leggi di quei paesi, peraltro molto tolleranti, pagano l'equivalente di una manciata di euro il piacere di avere una bambina o un bambino tutto per sè. In un recente articolo apparso sul Corriere, la girnalista Gabriela Jacomella ha riassunto l'esperienza dei bambini di Santo Domingo, che sono almeno 35mila e che chiunque può "portarseli a letto" per un pugno di dollari dai 10 ai 30, l'equivalente del salario indecente di una settimana dei poveri genitori.

Ultimo aggiornamento ( domenica 30 marzo 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB