spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2020 Settembre 2020 Ottobre 2020
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 36 1 2 3 4 5 6
Settimana 37 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 38 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 39 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 40 28 29 30
 

 


AFFI

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow *Politica e Attualitą arrow IMMIGRAZIONE - In Veneto 750 badanti sulla via della regolarizzazione
IMMIGRAZIONE - In Veneto 750 badanti sulla via della regolarizzazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
sabato 18 novembre 2006

Un decreto attuativo della legge Pisanu apre a nuove ipotesi per la gestione di rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno

- di Eva Panitteri

Si aprono in questi giorni le porte della regolarizzazione per 750 badanti nel Veneto: la prefettura di Venezia ha consegnato 650 nulla osta al lavoro, mentre 100 sono ancora al vaglio della questura. Il tetto massimo (750) previsto dalla Bossi-Fini per la regione nel 2006, rappresenta poco più del 10% del totale della necessità reale o, se vogliamo, delle sole domande di regolarizzazione (6000) presentate dalle lavoratrici. La procedura di regolarizzazione prevede ora per le lavoratrici il rientro nei paesi di origine per ritirare il visto presso le ambasciate italiane: per la legge italiana infatti è come se non fossero mai state nel nostro paese.

Attesa inoltre a giorni l’uscita di una circolare attuativa del decreto Pisanu sul rinnovo dei permessi di soggiorno. Varato nel febbraio 2006 dall'ormai ex ministro degli Interni, il decreto assegnava alle Poste la gestione delle domande. Per riportarla nell’ambito pubblico la circolare prevede il coinvolgimento degli enti locali, in particolare dei Comuni. Avviata a questo proposito anche una sperimentazione in 5 province (Verbania, Frosinone, Brindisi, Prato e Ancona). La circolare dovrebbe essere varata a fine novembre. Allo studio anche l’ipotesi di un protocollo di intesa tra governo e patronati di associazioni, sindacati confederali ed organizzazioni di categoria, per la gestione delle pratiche per la richiesta dei permessi di soggiorno secondo le quote stabilite dal decreto flussi.

(18 novembre 2006 © Copyright P&G)
Ultimo aggiornamento ( sabato 18 novembre 2006 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB