spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2017 Novembre 2017 Dicembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3 4 5
Settimana 45 6 7 8 9 10 11 12
Settimana 46 13 14 15 16 17 18 19
Settimana 47 20 21 22 23 24 25 26
Settimana 48 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Altri argomenti arrow Articoli arrow Nonnismo in caserma: due condannati
Nonnismo in caserma: due condannati PDF Stampa E-mail
Scritto da Irene Giacobbe   
martedì 08 aprile 2008

ImageRoma 8.4.2008. Con la sentenza n. 14352 del 7 aprile 2008 la corte di Cassazione ha detto un no fermo alla tolleranza degli atti di nonnismo all’interno delle caserme. E’ definitiva la sentenza di condanna di due Caporal maggiori - una donna R.S. e un uomo F.V – per violenza nei confronti di un sottoposto. I fatti per i quali la Corte Militare di Appello aveva condannato i due si svolsero a Siena il 18 marzo del 2004, presso il 186° Reggimento Paracadutisti Folgore. Alla richiesta di un caporale di liberare il telefono, il caporal maggiore F.V. aveva ordinato allo stesso di fare delle flessioni (in gergo"pompare”) e successivamente aveva richesto alla collega R.S. di prendere a calci il militare che compiva le flessioni. Le lesioni subite dal militare erano state certificate da un medico il giorno successivo. Al fatto erano presenti altri due militari.

Stupisce, ma non più di tanto, di trovare accomunata nel comportamento violento una donna. Ma se la gestione del comando è improntata al “maschile violento” a quello si è portati ad “adeguarsi”. Forse la presenza delle donne nelle caserme potrà servire ad accelerale la consapevolezza dell’ umiliazione e sopraffazione del “nonnismo” ed impedire che si sorvoli su questi orribili atti.

Cos'è la "Folgore.

Questa istituzione dell'esercito Italiano è circondata da un'aura di particolare violenza. Negli anni passati si sono avuti ripetuti casi "inspiegabili" al suo interno. Le edizioni Kaos hanno publicato in volume "Folgore di Morte e di omertà" la vicenda di un militare deceduto all'interno di una caserma della Folgore. Attualmente è una brigata, con 5 reggimenti, con sede a Livorno e di stanza a Livorno, Pistoia, Siena e Pisa.
È costituita da tre reggimenti d'arma base, un reggimento d'assalto, un reggimento acquisizione obiettivi, un reggimento genio ed un reparto Comando e Trasmissioni, oltre al CAPAR (Centro Addestramento PARacadutismo, ex SMIPAR).
Reggimenti esistenti:
9° d'assalto Paracadutisti "Col Moschin" di Livorno, appartenente alle Forze Speciali
183° Paracadutisti "Nembo" di Pistoia
186° Paracadutisti "Folgore" di Siena
187° Paracadutisti "Folgore" di Livorno
185° Reggimento Paracadutisti Ricognizione Acquisizione obiettivi "Folgore" di Livorno
8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti "Folgore" di Legnago (VR)

 

 

Ultimo aggiornamento ( martedì 08 aprile 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB