spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Agosto 2017 Settembre 2017 Ottobre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 35 1 2 3
Settimana 36 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 37 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 38 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 39 25 26 27 28 29 30
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Numero 38 arrow "Libero" scatenato contro le donne
"Libero" scatenato contro le donne PDF Stampa E-mail
Scritto da Eva Panitteri   
sabato 26 aprile 2008

Image
TROPPE DONNE???
ROMA - Siamo a pochi giorni dai risultati elettorali, il nuovo governo ancora non è formato nè insediato, e già dal centro-destra partono attacchi alle donne: dalle pagine di Libero, l’insinuazione che la presenza femminile nell'ambito della sfera pubblica sia il prodotto sciocco della “moda” e dell'indulgere nell'idea delle quote rosa. Come nella peggiore tradizione “azzurra”, ed in un’atmosfera di dileggio cara a questo tipo di potere, tornano a cantare certi "galli" al grido di: Troppe Donne” attenzione!!! Si mettono così in dubbio risultati, numeri e presenze che al maschile nessuno si sognerebbe mai di andare a calcolare. Siamo forse di fronte ad una "campagna" di disinformazione a mezzo stampa contro le donne? La domanda sorge spontanea, ma il dubbio viene a cadere quando -a ben guardare- si scopre trattarsi di un'operazione strumentale, che ignora completamente le conclusioni sul punto, di analisi più attendibili e qualificate. Per non parlare delle conclusioni del Capo dello stato Napolitano che, in occasione dell’8 marzo di quest’anno, ebbe a sottolineare come...

“forti squilibri tra uomini e donne permangono rispetto non solo all’occupazione, ma al reddito e alla carriera, e il distacco diventa più evidente a mano a mano che si passa a posizioni e incarichi di maggior rilievo. E’ vero che nel campo produttivo in questi ultimi anni, fortunatamente, le distanze si sono accorciate, ma siamo ancora molto lontani da un traguardo di parità, e in tutti i campi. […] La scarsa valorizzazione delle energie e competenze femminili rappresenta non solo un’ingiustizia, ma un fattore di fatale debolezza del processo di crescita economica e sociale.” A Feltri ed alla sua redazione, la mia saggia nonna novantaduenne avrebbe detto: “…figliuoli, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!”. Come non c’è peggior viltà di chi, pur conoscendo il vero, agisce in maniera scorretta e strumentale. Senza riuscire neanche, nonostante i toni da cabaret, a farci fare due risate.

Ultimo aggiornamento ( luned́ 28 aprile 2008 )
 
Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB