spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Luglio 2017 Agosto 2017 Settembre 2017
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 31 1 2 3 4 5 6
Settimana 32 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 33 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 34 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 35 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Lavoro&pari opportunità arrow Lavoro arrow PRIMO MAGGIO per fermare le morti sul lavoro
PRIMO MAGGIO per fermare le morti sul lavoro PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
giovedì 01 maggio 2008

Image
Ravenna (Foto: ANSA)
ROMA – Anche oggi, PRIMO MAGGIO 2008, nella giornata dedicata alla celebrazione della festa del lavoro nel ricordo delle vittime delle “morti bianche”, e per la riforma dei contratti, 4 operai sono vittime di un incidente: ustionati all'Ilva di Taranto. Nelle parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, pronunciate nel corso dell’incontro alla sede dell'Inail romana, è dunque ancora più forte il richiamo ad un’inversione di rotta: "Quando si verificano assurde e atroci tragedie sul lavoro in angosciosa sequenza in cui perdono la vita dei lavoratori –dice- si leva ancor più fortemente il grido 'basta!' Non può continuare così, non ci si può rassegnare come ad un’inevitabile fatalità: dobbiamo tutti rimboccarci le maniche".

A Roma, Napolitano ribadisce inoltre il suo apprezzamento per il discorso di insediamento tenuto dal neo-presidente della Camera, Gianfranco Fini, per la parte in cui ha affermato come, tutti i deputati, senza distinzioni, avvertano l'importanza del tema della sicurezza sul lavoro, mentre a margine del corteo celebrativo per il Primo Maggio a Milano, sono da notare le dichiarazioni della Ministra uscente delle Pari opportunità, Barbara Pollastrini, che in tema di lavoro e di rispetto della sua dignità, dice, il Partito Democratico "non farà sconti" al prossimo governo: “avevamo iniziato ad operare per dare sicurezza e dignità al lavoro: continueremo con una opposizione incalzante sui temi della sicurezza, della dignità e dei diritti soprattutto per le donne”.

.

 

Ultimo aggiornamento ( giovedì 01 maggio 2008 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB