spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

CERCATECI ANCHE SUI SOCIAL @powergender

Calendario Eventi


 
Ottobre 2019 Novembre 2019 Dicembre 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 44 1 2 3
Settimana 45 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 46 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 47 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 48 25 26 27 28 29 30
 


AFFI


tel_antidiscriminazioni_razziali
tel_antitratta
tel_antiviolenza_donna
video testimonianza Bignardi

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
Donne del Vino: convention internazionale a SIMEI
FOOD & WINE - Appuntamenti
Scritto da Eva Panitteri   

ImageWINE - SIMEI, il salone internazionale delle tecnologie per l'enologia e l'imbottigliamento inaugura la 28^ edizione dal 19 al 22 novembre alla Fiera Milano-Rho. Tra gli eventi da notare, giovedì 21 la prima Convention mondiale delle Donne del Vino con l'incontro “Donne e Vino: opportunità e sfide”. Un convegno ideato per “fare rete, scambiarsi conoscenze, misurare le competenze aumentando il bagaglio culturale, studiare i mercati e gli stili di consumo al femminile”. «L’idea è creare un network con le associazioni femminili del vino di tutto il mondo, dalla Francia agli Usa, dalla Grecia all’Argentina fino in Australia, per scambiare opportunità, canali di comunicazione per diffondere notizie sulle rispettive attività» afferma Paola Longo, vice presidente nazionale. Un’idea tutta italiana “per dare un contributo alla crescita del settore: un momento di confronto tra le donne del vino che in tutto il mondo lavorano per dare alla categoria più opportunità e dare al vino più vantaggi dalla presenza femminile.”

Tra le novità SIMEI propone l'apertura alle filiere produttive affini (liquid foods): olio, birre e spirits, che “con l’enologia condividono sempre di più processi, pratiche produttive, tecnologie, prodotti e accessori”. Per l’EVO focus su funzionalità dei contenitori ed importanza della qualità di etichetta, bottiglia e packaging. Per gli SPIRITS, confronto su tradizione produttiva e cultura del ‘saper fare’.

 

 
In prima linea contro la violenza alle donne
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da Eva Panitteri   

ImageIl 25 Novembre è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La società, la vita, il web sono pieni di condizionamenti negativi che ne offuscano e spostano la percezione. Power&Gender continua l'azione di sensibilizzazione proponendo spunti di riflessione con l'intento (e l’ambizione) di aiutare la prevenzione. Si possono raccontare centinaia di storie, ma la verità è che -alla fine- la violenza si qualifica sempre da sola.

CULTURA: si bruciano libri a Modena come a Roma

PREVENZIONE: contributo delle Donne del Vino Sicilia

FORBICE SALARIALE: impressionate per le donne Manager

TURISMO: volano di sviluppo delle donne

ALGORITMI: discriminano e penalizzano le donne

PRIVACY: non ditelo agli algoritmi!

 
PREVENZIONE: contributo delle Donne del Vino Sicilia
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da Surfing   

ImageIl progetto delle Donne del Vino della Sicilia contro la violenza di genere, “TU, non sei sola”, in collaborazione con l’Ufficio della Consigliera di Parità della Regione, porterà sull’intero territorio regionale, dal 25 al 30 novembre, eventi legati alle tematiche della violenza di genere. Sui profili social delle Donne del Vino Sicilia, nei prossimi giorni, saranno pubblicati i video messaggi delle socie. Per saperne di più: #tunonseisola #ViolenzaDiGenere #UNwomen #GenderEquality #donne_vino_sicilia #donnedelvino #womeninwine

 
FORBICE SALARIALE: impressionate per le donne Manager
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da Eva Panitteri   

ImageAllarmanti disparità verso le donne emergono dal rapporto di Badenoch + Clark che realizza analisi differenziate per i settori del mercato retributivo italiano. Uno studio condotto in collaborazione con JobPricing che traccia “un’analisi approfondita dei principali ruoli organizzativi” rivela che le donne manager delle società quotate alla Borsa italiana guadagnano molto ma molto meno degli uomini negli stessi incarichi e posizioni, sino ad un delta del 70% (in meno!) per i “profili esecutivi”. «Il numero complessivo di donne nei Board aziendali, a giugno 2017 è pari al 33,6%”, cresciuto di circa 6 volte nell’ultimo decennio senza dubbio grazie alla legge n. 120 del 12 luglio 2011 per la promozione dell’equilibrio di genere negli organi sociali delle aziende quotate.» Ma un «minore accesso a posizioni di vertice si traduce automaticamente in minore opportunità di guadagno». I grafici della discriminazione salariale di questo studio sono impressionanti, al contempo allarmanti e disarmanti, in un paese che, come l’Italia, sancisce uguaglianza e pari opportunità tra uomini e donne sin dal 1948 con la Costituzione: Art. 37 - La donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, le stesse retribuzioni che spettano al lavoratore.

 
TURISMO: volano di sviluppo delle donne
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da Eva Panitteri   

ImageLa seconda edizione del Rapporto che analizza il ruolo delle donne nel settore del turismo a livello internazionale, presentata di recente, evidenzia come la forte partecipazione e presenza femminile nel settore contribuiscano al progresso dell'uguaglianza di genere ed all'emancipazione delle donne in generale.

Il rapporto realizzato dall’Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO) in collaborazione con UN Women, The German Society for International Cooperation (GIZ), World Bank Group e Amadeus, esamina l’evoluzione del comparto rispetto alla precedente analisi del 2010 e fornisce una valutazione del contributo all'obiettivo 5 dello sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite per l'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne.

Leggi tutto...
 
ALGORITMI: discriminano e penalizzano le donne
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da La Redazione   

ImageDiversi utenti della carta di credito Apple Card hanno lamentato limiti di credito penalizzanti per le donne ed accusato Apple di sessimo. Nonostante sia un algoritmo a stabilire il tetto delle carte, «il dipartimento per i servizi finanziari dello stato di New York ha aperto un'indagine per accertare se la carta erogata da Goldman Sachs offra davvero differenti limiti di credito per uomini e donne, discriminando tra sessi. "Qualsiasi discriminazione, intenzionale o meno, viola la legge di New York"», hanno spiegato. La banca dal canto proprio, nega di aver mai preso decisioni con intento discriminatorio.

Leggi tutto...
 
PRIVACY: non ditelo agli algoritmi!
Violenza di genere - 25 novembre
Scritto da La Redazione   

ImageIn occasione della giornata mondiale della privacy 2019 il Garante della Privacy italiano ammoniva: «ogni progetto basato sull’intelligenza artificiale dovrebbe rispettare la dignità umana e le libertà fondamentali». Sviluppatori, produttori e fornitori di servizi intelligenze artificiali (AI) dovranno pertanto valutare preventivamente i rischi, adottando un approccio di tipo “precauzionale”, rispettando i diritti fondamentali e minimizzando i rischi per le persone evitando potenziali pregiudizi (bias) ed effetti discriminatori come quelli basati sulla differenza di genere.

 
Roma Food Exibition: stelle a 'sesso' unico
FOOD & WINE - CUCINE STELLATE - Evoluzioni e rivoluzioni
Scritto da Eva Panitteri   

ImageFOOD - Una vera parata di stelle dell’alta cucina con ben 100 chef: questa l’edizione 2019 della kermesse Excellence Roma Food Exibition, l’evento dedicato all’universo enogastronomico andato “in scena” dal 9 all’11 novembre a Roma al Convention Center La Nuvola. Un evento che, come spesso accade, ha proposto un’overdose di talenti maschili, con le sole chef Iside De Cesare e Cristina Bowerman a condividere la ribalta stellata del programma ufficiale. La “Food Innovation” per chi organizza non sembra passare dalle cucine gestite da donne. Eppure in Italia sono 41 le chef stellate ed è proprio per bilanciare la poca visibilità offerta loro dallo show business del food che nel 2017 Michelin istituisce il premio Chef Donna. Per cambiare le cose: i talenti dell’enogastronomia femminile si dovrebbero poter incontrare di più nelle tante manifestazioni di settore organizzate in tutto il paese.

Le donne compaiono nel programma di Excellence quando si arriva ad una sezione dedicata, Excellence cloud, che con “Ricetta di donna” riunisce talenti che si raccontano. Qui i nomi delle donne compaiono: «Marta Cotarella (produttrice vino), Paola Colucci (chef Pianostrada), Arianna Vulpiani (produttrice food), Cristina Brizzolari (produttrice Riso), Alba Esteve Ruiz (chef Antica Fonderia), Veronica Bancalá e Ileana Di Sabatino (Ass.ne We World)». Per dirla con una canzone: “si può osare di più senza essere eroi”!

 
Cittadinanza opaca: le autrici presentano il libro alla Casa delle Donne di Roma
Cultura - Letture consigliate
Scritto da Surfing   

ImageCULTURA - La Casa Internazionale delle Donne di Roma, simbolo di sostegno, libertà, protezione ed accoglienza alle donne in difficoltà e/o vittime di violenza (molto prima che il tema diventasse per qualcuno materia buona per mettersi in mostra senza poi far seguire alcun impegno reale), resiste e continua ad essere un luogo “aperto e fruibile” dove si organizzano attività di culturali e di sensibilizzazione. In attesa di una risposta alla proposta di transazione fatta al Comune di Roma. Tra le tante attività segnaliamo la presentazione del libro-indagine dal titolo Cittadinanza opaca di Angela Ammirati ed Elettra Deiana di mercoledì 13/11/2019 alle ore 18:00 presso il Centro congressi (entrata Via della Lungara 19).

Il libro presenta un’analisi schietta del “carattere opaco della cittadinanza femminile” analizzato attraverso gli stereotipi che riconducono la “soggettività delle donne a funzione sociale”. “Le più svariate forme di disparità che le donne vivono non sono dovute all’incompiutezza delle leggi o ad un deficit dei diritti, bensì alla permanenza della divisione sessuale del lavoro e di una condizione strutturale dei rapporti di potere tra i sessi.”

 
EGITTO: arresti di massa per giornalisti, attivisti ed esponenti invisi al regime
Politica internazionale - Notizie dal mondo
Scritto da MONITOR   

ImageEGITTO - Dopo le manifestazioni di piazza del 20 settembre si sono moltiplicati in Egitto gli arresti di massa, ed il paese vive sotto censura e coprifuoco. “La repressione ormai scandisce le giornate egiziane: si contano più di 5.000 arrestati arbitrari in tutto il paese: avvocati per i diritti umani, giornalisti, attivisti ed esponenti politici invisi al regime di al-Sisi. Lo denunciano ad un incontro organizzato il 6 novembre da Arci Nazionale, Ahmed Mefreh, direttore esecutivo del Comitee for Justice, Muhammad Al Kashef, avvocato dei diritti umani e ricercatore indipendente e Leslie Piquemal, rappresentante a Bruxelles per il Cairo Institute for Human Rights Studies, componenti di una delegazione della società civile egiziana. "Sedici avvocati arrestati in due giorni, tremila fino ad oggi. Si tratta in particolare di avvocati per i diritti umani e questo è un messaggio, un messaggio del governo per la società civile." Sottolinea Ahmed Mefreh. Tra questi; Mahienour al-Masry, avvocata, sequestrata davanti la procura dei servizi, Alaa Abdel Fattah blogger, attivista, volto noto della rivoluzione di piazza Tahrir del 2011; insieme a lui il suo avvocato Mohamed Baker e ancora Esraa Abdel Fattah, giornalista, arrestata il 12 ottobre. Non a caso Amnesty International denuncia "la più ampia ondata di arresti di massa dall’arrivo al potere del presidente Al-Sisi” condotta passando anche al setaccio i profili social per scatenare la caccia al dissidente e senza risparmiare né minorenni né cittadini stranieri.

Approfondimenti: Redattore Sociale Articolo di Chiara Ercolani - Amnesty International Articolo 3 Ottobre 2019

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 30 di 1844
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB