spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

CERCATECI ANCHE SUI SOCIAL @powergender

Calendario Eventi


 
Settembre 2019 Ottobre 2019 Novembre 2019
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 40 1 2 3 4 5 6
Settimana 41 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 42 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 43 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 44 28 29 30 31
 


AFFI


tel_antidiscriminazioni_razziali
tel_antitratta
tel_antiviolenza_donna
video testimonianza Bignardi

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home
A Roma FEMINISM 2 Fiera dell’editoria delle donne
Questioni di genere - 8 Marzo Giornata Internazionale delle Donne
Scritto da Surfing   

Image

 

In vista dell'8 MARZO continua il nostro focus su personaggi ed iniziative

 

FEMINISM 2, unica Fiera dell’editoria delle donne in Italia, inaugura l’edizione 2019 alla Casa Internazionale delle Donne di Roma l’8 marzo. Una tre giorni all’insegna della festa e del confronto, ad ingresso gratuito, che apre i battenti in occasione della Giornata Internazionale delle Donne “in piena sintonia con lo sciopero femminista e per ribadire lo stato di agitazione permanente #lacasasiamotutte”. «La seconda edizione, con ospiti di calibro nazionale e internazionale, segue un filo conduttore, Passa le parole che vuole sottolineare quanto i libri trasmettano saperi, per creare confronti di genere e culture. Madrine d’eccezione la scrittrice pluripremiata Michela Murgia e la storica statunitense Max Dashu attivista femminista e fondatrice nel 1970 dei Suppressed Histories Archives, che taglieranno il nastro alle ore 14.00 di venerdì 8 marzo.» “Un calendario fitto di eventi costruito in sintonia con le settanta Case Editrici partecipanti”. PER SAPERNE DI PIU’ e per il PROGRAMMA

Orari al pubblico: Venerdi 8 marzo 14.00-20.00 - Sabato 9 marzo 10.00-20.00 - Domenica 10 marzo 10.00-20.00

Indirizzo ed entrata: Via della Lungara 19

 
Olio extravergine: "Mai più a dieta"
FOOD & WINE - Olio Extravergine di Oliva
Scritto da Eva Panitteri   

ImageLIBRI - Sara Farnetti, specialista di medicina interna ed esperta di fisiopatologia della nutrizione e del metabolismo, sabato 9 febbraio ha presentato il suo libroMai più a dieta(Bur edizioni) nella cornice di extraLucca, una kermesse sull’ “olio extravergine di oliva di assoluta qualità” ospitata al Teatro il Giglio. Farnetti ha realizzato “un libro scientifico, ma per tutti” predisposto per aiutare a migliorare “la comprensione di noi stessi e di come funziona in nostro copro” a partire da un “approccio medico di precisione e preventivo” al cibo. Tra i molti temi, su tutti l’olio extravergine di oliva, un alimento medicamento preventivo, che grazie all’acido oleico ai polifenoli ed alle moltre altre sostenze benefiche che contiene (e stò davvero semplificando!) fa bene a tutti i nostri organi ed a tutte le nostre funzioni. Insomma un alimento con “proprietà lenitive ed antinfiammatorie” da usare senza paura e parsimonia. Per prendersi cura della propria salute e prevenire l'insorgere di determinate patologie bisogna ripartire da un'alimentazione corretta e consapevole. In menopausa ad esempio sono gli zuccheri, non l’olio, a far aumentare il girovita, e per i problemi cardiovascolari i lipidi, dunque l’olio (sempre extravergine di oliva di ottima qualità) sono amici del cuore. Provare per credere. E leggere per conoscere.

 
8 MARZO: la parità di genere non è un modo di dire
Questioni di genere - 8 Marzo Giornata Internazionale delle Donne
Scritto da Eva Panitteri   

ImageROMA - Attivismo e femminismo sono temi quanto mai attuali. Non facciamoci togliere dalla disinformazione e dall’ignoranza che troppo disinvoltamente rimbalzano sui social, le libertà, le consapevolezze, la storia ed i risultati conquistati da oltre 50 anni d’impegno politico e sociale delle donne italiane.

La Corte Costituzionale, riunita in camera di consiglio ha deciso sulla Legge Merlin: la prostituzione rimane attività non punibile mentre ogni sfruttamento è reato. Le questioni di legittimità costituzionale sono state discusse nell'udienza pubblica del 5 marzo 2019. Teresa Manente dell’Associazione Differenza Donna che festeggia con questa decisione i trent’anni di attività, esprime “soddisfazione per la decisione della Corte” aggiungendo che da questo risultato occorre ora partire per una grande mobilitazione per i diritti e la libertà delle donne che in questo momento storico sono più che mai sotto l’attacco di spinte reazionarieche vogliono ricondurre le donnenelle case o nei bordelli”.

Diventa quanto mai necessario agire, reagire e rimanere unite, in un momento storico che mai come oggi aveva visto i diritti acquisiti, soprattutto delle donne, messi tanto pericolosamente in discussione. Il percorso di consapevolezza e di autoaffermazione delle giovani generazioni pertanto non dovrà fermarsi: informarsi, leggere, confrontarsi apertamente per formare opinioni indipendenti e libere diventa prioritario quando “tutta l'azione del Governo è più distruttiva che costruttiva(Jasmine Trinca a Otto e Mezzo il 25/2/2019) e l’atteggiamento prevalente verso le donne, con visibilità pubblica e non, testimonia un clima di aggressione costante (da Laura Boldrini alla cantante Emma Marrone, per citarne solo alcune). Dove abitano rabbia, dileggio, svalutazione, violenze verbali, stereotipi si dovrà «imparare ad usare bene le parole perché solo usandole bene affermeremo le uguaglianze e non gli stereotipi. La parità di genere è un diritto umano, non un modo di dire» Unicef #PossoFareCiòCheVoglio

 
La Legge Merlin NON SI TOCCA
Politica Interna - Legalità
Scritto da irene Giacobbe   

ImageROMA - Le associazioni "Rete per la Parità" e "Differenza donna" hanno riaffermato davanti alla Corte Costituzionale, nell'udienza del 5 marzo, la difesa della legge Merlin soprattutto nella parte che prevede come REATO il favoreggiamento e reclutamento della prostituzione. Sono ormai anni che la Legge Merlin (L.75/1958) viene sottoposta ad attacchi da parte di chi vorrebbe mano libera nella riduzione in schiavitù di tante donne e ragazze e nei guadagni derivanti dallo... stupro a pagamento. Si va dalla proposta di trasformare in "lavoro" l'acquisto del corpo di un altro essere umano, alla proposta di "legalizzare" i bordelli, a misura di quanto già avvenuto con la legalizzazione del gioco d'azzardo. Di seguito il comunicato stampa delle due associazioni...

Leggi tutto...
 
Verso l'8 marzo - Bruxelles e la Settimana dei Diritti delle Donne
Questioni di genere - 8 Marzo Giornata Internazionale delle Donne
Scritto da Marisa Giuliani   

ImageBruxelles: Verso l’8 marzo - Per la Settimana dei Diritti delle Donne (SDDF) che viene celebrata dal 6 al 15 marzo, la Città di Bruxelles ha lanciato il 27 febbraio una campagna d’informazione il cui messaggio si può riassumere così: «La donna non è un oggetto», e l’hashtag scelto è #THISISNOTCONSENT - Ma culotte ne me définit pas’ (Questo non è consenso - Le mie mutande non mi definiscono). Chiari riferimenti sulla ben nota colpevolizzazione del modo di vestirsi delle donne che giustificherebbe il comportamento di certi uomini, insulti in strada, sul luogo di lavoro, in casa, e aggressioni come di recente nel caso di stupro in Irlanda: l’accusato è stato assolto perchè la vittima portava lo string al momento dell’aggressione. Segnale, secondo i giudici, che la giovane cercava rapporti sessuali. E, che a noi italiane ha riportato alla mente vecchi e faticosi processi con la difesa della grande Tina Lagostena Bassi. La ‘Settimana dei Diritti delle Donne 2019 fa parte ...

Leggi tutto...
 
Sport & Gender Equality: a che punto siamo in Italia?
Questioni di genere - SPORT
Scritto da Maria Daniela De Rosa   

Image
Photo by Jeffrey F Lin on Unsplash
ROMA - Le disuguaglianze di genere esistono, purtroppo anche nello Sport. Se da una parte la partecipazione delle atlete e degli atleti alle competizioni sportive internazionali è molto vicina all'uguaglianza, questo non si può dire per la carriera dirigenziale. In sostanza l'Italia si è adeguata agli standard internazionali relativamente alle competizioni mentre è molto indietro per ciò che riguarda la dirigenza sportiva. Questo è un controsenso in quanto uno dei principi fondanti dello Sport è il principio di uguaglianza. Tra le 40 Federazioni Sportive Nazionali soltanto 7 hanno una Segretaria Generale (Danza Sportiva, Armi sportive, Ciclismo, Cronometristi, Golf, Hockey, Sport Invernali) e nessuna Presidente donna. Al Coni il Presidente e il Segretario Generale sono uomini. Per quanto riguarda i Coni Regionali, su 20 Comitati nessuna Presidente donna e soltanto 9 donne come Segretaria Generale. Perché? Le ragioni sono molteplici.

Leggi tutto...
 
Marieme Jamme al Mobile World Congress: formare programmatrici per garantire parità digitale
Questioni di genere - 8 Marzo Giornata Internazionale delle Donne
Scritto da Eva Panitteri   

Image In vista dell' 8 MARZO continua il nostro focus su personaggi ed iniziative: al centro: LA PARITA' DI GENERE

Al MWC il Mobile World Congress 2019 di Barcelona, evento mondiale della tecnologia mobile che a febbraio ha riunito i maggiori attori ed operatori del settore, tra le relatrici, al panel AI Innovation, Ethics & Diversity è intervenuta Marieme Jamme @mjamme, 45 anni, CEO e fondatrice di #iamtheCode, una donna dalle idee chiare con un obiettivo ambizioso: avviare entro il 2030 1milione di giovani donne tra i 18 ed i 25 anni, al coding. Ovvero formare le programmatrici del futuro affinché diventino protagoniste dell'innovazione tecnologica con attenzione a prospettive ed implicazioni di genere, per l’emancipazione delle donne e con focus particolare al continente africano. Se gli algoritmi, l'intelligenza artificiale (AI), saranno l'interfaccia del futuro tra le persone ed i servizi fondamentali di cui avranno bisogno, come si potrà renderli etici, equi, inclusivi? Che impatto avranno sulle prospettive di genere o nei confronti delle persone più vulnerabili? I concetti chiave del coding innovativo con attenzione anche alla parità di genere saranno pertanto: tecnologia per il cambiamento, empowerment, istruzione, visibilità, fare rete, costruire fiducia. #TechForChange #CodingForAfricanWomen

Leggi tutto...
 
UN Women per l'8 MARZO: costruire insieme un mondo paritario
Questioni di genere - 8 Marzo Giornata Internazionale delle Donne
Scritto da Eva Panitteri   

ImageIn vista dell' 8 MARZO continua il nostro focus su personaggi ed iniziative: al centro: LA PARITA' DI GENERE

Se in Arabia Saudita Apple e Google propongono una inqualificabile App gratuita ottimizzabile per il controllo delle donne (spostamenti, luoghi che frequentano, controllo dei documenti), in occasione dell’ 8 MARZO, la Giornata Internazionale delle Donne, UN Women lancia il tema per il 2019: “Pensa alla pari, costruisci in modo intelligente, innova per il cambiamento” per convogliare quante più energie creative su modalità innovative volte invece a promuovere l'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne. «Quando ci avviciniamo alla pianificazione con una mentalità innovativa, con un pensiero paritario “che tiene conto dei bisogni delle donne e delle ragazze fin dall'inizio, è straordinario quanto diverse possano essere quelle azioni, sia che si tratti di pianificazione urbana […] o dell'uso della biometria come sostitutivo del documento d'identità che molte donne potrebbero non avere”, ha commentato la direttrice esecutiva delle Nazioni Unite Phumzile Mlambo-Ngcuka. “Guardiamo ai leader del settore, alle start-up, all’imprenditoria sociale, agli/alle attivisti/e per la parità di genere ed alle donne innovatrici per individuare le modalità attraverso le quali l'innovazione può rimuovere le barriere ed accelerare il progresso dell'uguaglianza di genere».

SITO WEB: Per maggiori informazioni sulla Giornata internazionale della donna 2019:

SOCIAL MEDIA: Partecipa online su Twitter con l'hashtag #WomensDay e seguendo @UN_Women

 
Verso l'8 marzo - Bruxelles
Questioni di genere - 8 Marzo Giornata Internazionale delle Donne
Scritto da Marisa Giuliani   

ImageIn vista dell' 8 MARZO continua il nostro focus su personaggi ed iniziative: al centro LA PARITA' DI GENERE 

Bruxelles - In Belgio è in preparazione per l’8 Marzo, la giornata internazionale per i diritti delle donne, «Il primo sciopero al femminile». L’obbiettivo, focalizzare l’attenzione sul ‘lavoro invisibile’ che le donne forniscono ogni giorno ed esigere più parità ed uguaglianza tra donne e uomini.Dimostrare che «Se le donne si fermano il mondo smette di funzionare».E’ il ‘Collectif.e.f 8 maars’ composto da un centinaio di donne soprattutto di Bruxelles ad organizzare la grande manifestazione. Ma il Movimento tende a svilupparsi su tutto il territorio nazionale. L’appello a cessare ogni tipo di attività e scendere in piazza è rivolto a tutte le donne, studentesse, lavoratrici di tutti i settori, casalinghe, precarie, disoccupate, etc. Il Collettivo non esclude la partecipazione e il sostegno degli uomini.


Leggi tutto...
 
Festival 2019 del Giornalismo Alimentare: report day 2
FOOD & WINE - Appuntamenti
Scritto da Eva Panitteri   

Image
Festival Giornalismo Alimentare 2019
TORINO - Si è svolta a Torino la 4^ edizione del Festival del Giornalismo Alimentare. 32 panel di approfondimento hanno regalato un’offerta formativa esaustiva, intelligente e puntuale che non ha deluso le aspettative. Unica pecca, il linguaggio con poca declinazione di genere. Compensato dai numerosi panel al femminile come quello moderato dalla Critica Gastronomica Fiammetta Fadda, ospiti le direttrici di 5 testate gastronomiche “Compagne del buon vivere” o quello moderato dalla collega Marcella Zanellato, dove due avvocate hanno talmente catturato il pubblico, che pur di ascoltarle su norme e sentenze” per orientarsi tra “regole e tranelli” della comunicazione digitale, hanno ben volentieri saltato il pranzo.

La Chef Cristina Bowerman nella veste di Presidente degli Ambasciatori del Gusto, segnala la necessità di creare un “profilo di gusto italiano riconoscibile da tutti” insieme all'“esigenza di maggiori role models in particolare femminili” per riequilibrare un campo professionale particolarmente dominato dagli uomini, e di “formazione, punto nodale oggi che mancano capacità di critica e di approfondimento”.

Giorgia Ceccarelli di Oxfam Italia, nel panel “Etica e filiera alimentare” presenta una slide interessante: nessuno dei 5 maggiori attori della grande distribuzione italiana (i supermercati per intenderci) fa scelte o applica politiche per il miglioramento delle condizioni lavorative delle donne e/o la salvaguardia dei loro diritti: “sette indicatori, dalla forbice salariale alla raccolta di dati, al fornire strumenti ai fornitori per combattere le cause delle diseguaglianze… e tutti totalizzano ZERO”. Nessun gruppo virtuoso. (Rapporto OXFAM – Donne a pag.19, pagella supermercati a pag.20)

Si evidenzia,  dai vari interventi, un certo disaccordo tra chi crede nella “filiera certa non corta” (Bowerman) e chi preferisce la “filiera corta al KMZero che fa fallire gli operatori” (Pedroni, COOP); c’è chi richiama anche la “responsabilità sociale del consumatore che dovrebbe andare di pari passo alla responsabilità sociale dell’impresa” (Mostaccio, Movimento Consumatori). Il tutto facendo attenzione alle Fake News: tranelli, sofisticazioni ed inganni sono dietro ad ogni angolo, ma per sconfiggerli basterebbe “applicare seriamente le leggi che già esistono” (Puente, Giornalista e Debunker).

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 91 - 120 di 1848
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB