La Rete ed il fattore C: competenze, conoscenze e consapevolezze
Scritto da La Redazione   
marted́ 21 ottobre 2014

ROMA - Il 29 ottobre, al Senato (Sala Nassirya,ore 11:30), si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del volume elettronico “La Rete ed il fattore C: competenze, conoscenze e consapevolezze”. Con la prefazione di Laura Puppato, Senatrice PD, la pubblicazione frutto del lavoro collettivo di un gruppo di autrici ed autori di diversa provenienza ed esperienza professionale, raccoglie “i contributi di esperte/i, studiosi/e sulle tematiche legate all’utilizzo della Rete in termini di opportunità e rischi.” Anche in ottica di genere. Infatti «la Rete è un posto per donne. Lo dimostrano i numeri. L’e-commerce sui social è femminile, […] le donne conoscono e usano sempre di più gli strumenti comunicativi in Rete:blog, magazine, siti, social network, ecc». (Chiara Calpini, giornalista)

Non va dimenticato però, che «nelle attività online le persone hanno una minore consapevolezza dei rischi e sono meno prudenti […], soprattutto laddove si riscontrano carenze conoscitive e mancanza di competenze o consapevolezza sufficiente in relazione agli strumenti tecnologici e digitali utilizzati per le proprie interazioni. Ed infatti l'uso distorto di alcuni di questi strumenti - social network, blog, chat, istant messaging, email, sms - ha contribuito alla nascita e sviluppo del fenomeno delle molestie online (cyberbulying e/o cyberharrsment)».(Emma Pietrafesa, Ricercatrice, esperta in Relazioni internazionali, comunicazione e managment pubblico) La pubblicazione è il secondo volume della Collana WoW (World of Wister). WISTER(Women for Intelligent and Smart TERritories) è un network formato da oltre 500 donne il cui obiettivo è promuovere politiche dell’innovazione sensibili alle differenze, a partire da quelle di genere. Per saperne di più: http://www.wister.it/

Ultimo aggiornamento ( venerd́ 31 ottobre 2014 )