Parole per l'Otto Marzo
Scritto da Eva Panitteri   
mercoledý 08 marzo 2017

Image
Malala Yousafzai Premio Nobel Pace 2014
"Un futuro diverso per noi donne vuol dire una società più giusta, più ricca, più progredita per tutti. Deve cessare lo spreco di talenti e di risorse culturali, professionali, civili che le donne possono dare a se stesse e alla collettività. L'otto marzo, con le iniziative di mobilitazione che quest'anno lo caratterizzano, è la giornata in cui far sentire più forte questa determinazione.”Dichiarazione Laura Boldrini - Presidente della Camera dei deputati

"Le donne danno alla società più di quanto ricevono in cambio […] Promuovere e difendere le donne, i lori diritti, la loro tutela, il loro lavoro, il loro inserimento nei processi decisionali significa aprire, concretamente, prospettive di pace […] Abbiamo l'obbligo, ma anche un reale interesse, a rimuovere tutti quegli ostacoli di natura economica, sociale e, purtroppo, di abito mentale che ancora impediscono a tante donne di raggiungere livelli apicali e parità di retribuzioni "

Intervento al Quirinale del Presidente SERGIO MATTARELLA

Non una giornata di festa e retorica delle mimose, ma una denuncia della mancanza di diritti e di una parità di genere ancora lontana dall'essere raggiunta

Articolo di SERENA FIORLETTA (Repubblica.it)

Impegnate nella ricerca, nella letteratura, nell'editoria, nell'organizzazione di eventi. Le donne da anni ormai hanno preso in mano le redini del mondo culturale italiano

Articolo di SARA FICOCELLI (Repubblica.it)

 

Ultimo aggiornamento ( venerdý 01 marzo 2019 )