Casa delle Donne di Roma: NO allo sfratto
Scritto da Eva Panitteri   
domenica 12 novembre 2017

Image «Centri antiviolenza, visite mediche gratuite, assistenza legale e psicologica. Ma anche laboratori d'arte, seminari, mostre e attività per bambini. Da oltre 30 anni, la Casa Internazionale delle Donne di Roma, nel cuore di Trastevere, svolge una funzione sociale e culturale offrendo servizi e professionalità spesso inaccessibili o inesistenti altrove. Un patrimonio, anche storico, messo ora a rischio da una richiesta di rimborso immediata di 800mila Euro (un mese di tempo), da parte del Comune di Roma, proprietario dell'edificio, un "debito - spiegano le responsabili della Casa - che non tiene conto del valore dei servizi che vengono offerti”.» (Repubblica.it) Entrate e guardate la Casa: è un luogo di tutte e di tutti, pieno di unicità, che nasce per le donne, ma non esclude gli uomini, e che oggi in cui quasi tutto è virtuale, rappresenta un punto di riferimento ed un presidio REALE sul territorio. Un luogo che protegge informa, accoglie ed orienta le vittime di violenza e di stalking. Ma non solo. Oggi, Lunedì 13 novembre alle ore 18:00 l'assemblea cittadina in difesa di questo BENE COMUNE. Assemblea che speriamo affollata di donne e di uomini, anche e soprattutto delle istituzioni.

ARTICOLO DI LINDA LAURA SABBADINI IN DIFESA DELLA CASA INTERNAZIONALE DELLE DONNE

Ultimo aggiornamento ( luned́ 13 novembre 2017 )