DDL Pillon: discussione rinviata a settembre
Scritto da La Redazione   
marted́ 23 luglio 2019

Image
In alto: Fedeli, Boldrini, Cirinnà, Boschi
ROMA - Nonostante l’annuncio di aprile del M5S che dava il DDL Pillon per «archiviato», è ricominciato oggi, a pochi mesi di distanza, l’iter del testo di riforma delle norme in materia di affido e separazione. Per protesta molte associazione e molte/i parlamentari si sono dati appuntamento convocando una conferanza stampa alle 16.30 in Senato (foto).

La commissione Giustizia del Senato che ha esaminato il testo del DDL ha rinviato la discussione a nuova data, probabilmente a settembre. Il controverso provvedimento sarà modificato e corretto -assicura Pillon, al quale è stato conferito mandato all’unanimità di redigere un testo unificato- per scongiurare l’ipotesi che cattive mamme e cattivi papà separati cadano nella tentazione di strumentalizzare i propri figli contro l’altro genitore. A dire il vero però, come afferma in una nota la senatrice Paola Binetti al termine dei lavori della commissione il DDL Pillon ha tentato un capovolgimento di prospettive, mettendo al centro del suo ddl il padre separato, i suoi diritti rafforzati e i suoi doveri dimezzati. Non a caso il ddl carica sulla mamma un ben più pesante onere economico-organizzativo, in nome di quella parità, che penalizza anche in questo caso la donna. Staremo a vedere se il testo unificato recepirà le nostre indicazioni. Vigileremo.

Ultimo aggiornamento ( marted́ 23 luglio 2019 )