spacer.png, 0 kB
Power&Gender Testata giornalistica online Registrazione tribunale di Roma n° 481/2006 del 13/12/2006 Direttrice responsabile: Eva Panitteri
Edita dall'Associazione Power And Gender

Calendario Eventi


 
Novembre 2017 Dicembre 2017 Gennaio 2018
    Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
Settimana 48 1 2 3
Settimana 49 4 5 6 7 8 9 10
Settimana 50 11 12 13 14 15 16 17
Settimana 51 18 19 20 21 22 23 24
Settimana 52 25 26 27 28 29 30 31
 


AFFI

Lobby EU Donne

spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB




Home arrow Argomenti arrow Politica arrow Giornalismo arrow Il video andava mostrato
Il video andava mostrato PDF Stampa E-mail
Scritto da EP   
lunedì 15 ottobre 2012

ImageMINORI - La vicenda del terribile video delle violenze subite dal bambino di Padova prelevato con la forza da scuola, trasmesso mercoledì 10 ottobre da Rai Tre nella trasmissione "Chi l'ha visto" suscita reazioni di vario segno: per Unicef: “Il mondo degli adulti non l'ha tutelato''. Per la FNSI: giusto trasmettere il video, anche se sono stati troppi i media (non tutti, per fortuna e per senso di responsabilità deontologica) che hanno trasmesso il video senza preoccuparsi di rendere non identificabile il suo protagonista” aggiungendo violenza alla violenza. Anche Power & Gender concorda che il video andava mostrato. Fermo restando che si debba sempre e comunque OPPORSI alla spettacolarizzazione di vicende che riguardano i minori, come all'informazione che li usa a fini di audience. Leggi qui il commento dell’associazione delle giornaliste GIULIA

Ultimo aggiornamento ( lunedì 15 ottobre 2012 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB